Luglio 2018

Le Ciaspole
LeLLe Ciaspole a.s.d.  Viale della Rimembranza 65/a, 10064 Pinerolo (To) P.Iva. 03158410013  leciaspole@leciaspole.it 
                               VISO MOZZO                                       VAL PO Ritrovo e partenza in auto: Pinerolo, Via Saluzzo parcheggio Carrefour, ore 7,00 Itinerario in auto: Pinerolo - Bibiana – Crissolo - Pian del Re Inizio escursione: (a piedi) ore 8,30 Descrizione gita: partendo dalle sorgenti del Po, si prende il sentiero che dal lago Superiore ci porta verso il rifugio Quintino Sella. Leggermente prima, al bivio del lago Grande di Viso, si svolta a sinistra per il pendio che ci porta in punta al Viso Mozzo.
      TÊTE DI CIALANCION E MONTE DI CIABRIERA                                   VALLE MAIRA Ritrovo e partenza in auto: Pinerolo Via Saluzzo Parcheggio Carrefour ore 6,30. Itinerario in auto: Pinerolo – Saluzzo – Dronero – Chiappera – Grange Collet Inizio escursione: (a piedi) ore 9,00 Punto di appoggio: Rifugio Campo Base 1.650 m Descrizione gita: Da Chiappera lasciare l’auto dopo l’ultimo tornante a destra prima delle Grange Collet, poi si prende il sentiero nel vallone di Maurin e si continua dritto verso il colle Maurin. A quota 2430 si passa a destra del lago Sagna del Colle e si attraversa un bel piano, poi il sentiero sale ripido. A quota 2550 si abbandona il sentiero del col Maurin per salire a destra fuori sentiero verso un vicino colletto erboso, passando di fianco a destra di una notevole voragine, non visibile dal basso. Dal colletto si entra in una valletta che si segue a sinistra giungendo al col di Roux (m 2668), non lontano a est rispetto al colle di Maurin. Di qui il primo lago del Roure dista circa 500 metri dove si fa una piccola sosta ristoratrice, per salire poi al Pas Cialancion seguendo una traccia nel fondo del vallone del Béal du Roure, che permette di arrivare all’attacco del passo evitando quasi tutta la pietraia rispetto alla traccia diretta dal col de Roux. Giunti così al Pas de Cialancion (2904m), si affronta l’ultimo tratto di ripida ascesa su roccette che porta alla cresta e in breve alla vetta della Tête de Cialancion, madonnina e ometto (3014m). Ritornare al Colle Cialancion e, per quasi facile cresta, arrivare in cima al M.te di Ciabriera 2964 m.(ometto e panca in pietra). Da qui raggiungere il colle di Ciabriera: o per cresta e poi tagliando i pendii del versante italiano, oppure tornando al Colle Cialancion, scendendo in Francia verso la zona dei laghi e quindi risalendo al Colle di Ciabriera. Seguendo, con attenzione, alcuni ometti perdere quota su alcuni bei ripiani erbosi e, a circa 2400 metri, raggiungere il sentiero proveniente dal colle di Bellino e seguirlo fino alle Grange Collet, chiudendo l’anello. Anello in ambienti selvaggi e solitari, che permette di toccare due cime e tre colli.
                            MONTE NIBLE’ mt 3.365                                    VALLE SUSA Ritrovo e partenza in auto: Pinerolo, Via Saluzzo parcheggio Carrefour, ore 5,30. Itinerario in auto: Pinerolo – Sestriere – Cesana – Salbertrand – Grange della Valle mt 1.800. Inizio escursione: (a piedi) da Grange della Valle h 7,30 Descrizione gita: Dalle grange si sale in direzione del colle d’Ambin dove si trova il rinnovato bivacco Blais. Si sale la dorsale detritica fino ad incontrare il nevaio che permane anche a stagione inoltrata. Calzati i ramponi si prosegue fino alla spalla finale con percorso a tratti ripido fino alla croce di vetta. Ritorno per il percorso di salita.
                    RIFUGIO ORATORIO DI CUNEY                                   VALLE D’AOSTA Note aggiuntive: A Pinerolo il coordinatore della gita è Beppe Gastaldi partenza ore 7 Appuntamento per tutti alla Area di servizio di Scarmagno sulla Torino Aosta alle 8 Uscita da autostrada a NUS, si prosegue verso Nus sulla statale e poi si entra nel  paese vecchio ed in fondo al paese allo STOP si prende la strada a destra per Lignan (seguite le indicazioni turistiche : Via delle Stelle). Arrivati a Lignan si gira a destra e poi a sinistra verso  Porliod. Dopo qualche chilometro si arriva al  parcheggio dell'area da picnic qui si gira a sinistra e si arriva al parcheggio del centro fondo da dove si parte per la gita. Al Oratorio di Cuney il rifugio è aperto e volendo si può mangiare qualcosa di caldo o di dolce Se siete intenzionati a mangiare al rifugio fatemelo sapere (3357818850) entro sabato in modo che possa avvisare il rifugio. Il rifugio è piccolo e mi hanno chiesto come cortesia di dagli una idea non impegnativa di eventuali persone intenzionate a mangiare da loro. Ritrovo e partenza in auto: Pinerolo Via Saluzzo Parcheggio Carrefour ore 7,00. Per chi parte da Torino ritrovo con i Pinerolesi a Scarmagno area di servizio ore 8 Itinerario in auto: Pinerolo Aosta con autostrade A55, A5, uscita Nus, Lignan, Porliod parcheggio Partenza pista di fondo dopo area picnic 2 ore circa. Descrizione gita: dal parcheggio, si risale la strada poderale alla destra delle paline segnaletiche e si raggiunge l’Alpe Artset. Superate le abitazioni, si piega a sinistra per imboccare un sentiero (presenza di paline segnaletiche) e si inizia una salita piuttosto ripida che si sviluppa dapprima tra ampi prati e poi all’interno di un bel bosco di larice deciduo. Dopo il primo tratto di salita, si intercetta una strada poderale, la si attraversa e si prosegue su sentiero risalendo degli ameni pendii erbosi che conducono alla Tza Fontaney (2323 m). Da qui il panorama spazia su tutte le vette della valle centrale (Grivola, Emilius, Tersiva) e sul Monte Rosa (Breithorn, Polluce e Castore le vette più facilmente riconoscibili). Si transita a fianco dell’alpeggio e si prosegue su un largo sentiero che procede a mezza costa al di sotto della Becca di Fontaney. Superando un piccolo pianoro, all’unica deviazione presente sul percorso, si volta a sinistra ignorando il sentiero 11d ci si dirige verso il Col Salvé (2.572 m) distinguibile fin dal basso da un’alta croce lignea. Dal Colle si perde leggermente quota attraversando splendide vallette caratterizzate da rocce bianche, si ignorano due deviazioni ( 11C e Altavia) ed al bivio successivo si scende di qualche metro mantenendosi sul tracciato ufficiale 11 (e dell’Alta Via 1), si perde quota che si dovrà riguadagnare prima di raggiungere il rifugio. Discesa: per il medesimo itinerario della salita. Mete accessorie: Lago de l’Ermite (0h05’ dal Rifugio).
RIFUGIO AVANZÀ mt 2.580 MONTE GIUSALET mt 3.313                            VALLE CENISCHIA  Ritrovo e partenza in auto: Sabato 28 luglio, Pinerolo, Via Saluzzo parcheggio Carrefour, ore 14,30. Itinerario in auto: Pinerolo – Susa – Giaglione – Bivio a sx per Val Clarea – Bivio a dx per S. Chiara – Parcheggio sopra il pozzo impianto idroelettrico di Venaus – durata 1,45 h. Descrizione gita: Sabato: a quota mt 1.950 parte sulla sx il sentiero molto panoramico e aereo sul sottostante vallone della Clarea, che porta direttamente prima al cippo del passo Avanzà, subito dopo al bel pianoro dove sorge il rifugio Avanzà mt. 2580. Cena e colazione autogestita nel rifugio Domenica: salita al monte Giusalet, grande e tozza montagna rocciosa a forma di trapezio. Si raggiunge dapprima il lago della Vecchia (confine italo-francese) e si prosegue raggiungendo la cresta con vista sul sottostante lago delle Savine. Proseguendo anticima e croce di vetta con panorama spettacolare. Discesa al rifugio Avanzà e ritorno ad anello sul versante della Val Cenischia. Per chi non sale al Giusalet: lago della Vecchia (2670) e dintorni Logistica: il rifugio dispone di 24 posti letto. Il costo comprensivo di uso cucina è di 14,00 €. Prevista la preparazione di un primo comune, secondo e bevande da portarsi individualmente. Necessario sacco lenzuolo, che è anche disponibile al rifugio al costo di 4 €. Prenotazioni entro il 30 giugno con versamento di € 15,00 di caparra.
    SENTIERO DEI FIORI AL MONTE DELL’OMO                             VALLONE DELL’ARMA Ritrovo e partenza in auto: Pinerolo ore 7,00. Itinerario in auto: Pinerolo – Cavour – Cuneo –Demonte a destra verso San Giacomo colle di Valcavera Descrizione gita: dal col di Valcavera m.2400 si prende il Sentiero dei Fiori che per un lungo tratto è praticamente in piano per poi scendere per circa 200m. per poi risalire a quota m.2400 dove ci fermeremo per il pranzo, circa a metà percorso. Poi si prosegue scendendo per circa 450m. per poi trovare una strada sterrata che salendo ci porterà alle auto. Questo giro ad anello è in un bellissimo ambiente e come dice il nome “ Il sentiero dei Fiori” saremo in mezzo a prati fioriti: viole gialle, rododendri, gigli di tutti i tipi, orchidee di diversi colori, genziane e altri. Ricordatevi di non dimenticare la macchina fotografica
Annullata. Rinviata a data da destinarsi
01
Luglio
   ALLA RICERCA DI MINERALI VERSO CIMA DEL BOSCO                                ALTA VAL SUSA  Ritrovo e partenza in auto: Pinerolo, Via Saluzzo parcheggio Carrefour, ore 7,00  Itinerario in auto: Pinerolo – Sestriere – Grange Sises – Ponte Val Argentera Inizio escursione: (a piedi) aL Ponte all’inizio Val Argentera alle ore 9,00 Descrizione gita: Si parcheggiano le auto sulla radura antistante il ponte all’inizio della val Argentera, superato il ponte si gira a destra e si imbocca il sentiero che s’inoltra nel bosco di larici sulla sinistra.
15
Luglio
500
13
Venerdì
Tanto per cambiare  in concomitanza con una notte senza luna, il presidente propone una notturna da Villanova al Rifugio JERVIS del Prà. Ritrovo  ore 18.15 al Carrefour. Partenza da Villanova ore 19.00. Salita al Prà per il sentiero, cena al rifugio (costo indicativo con bevande di 20€) Discesa per la strada. Arrivo a Villanova previsto per le 24.00 Necessaria pila frontale e pile cariche (notte buia) Chi è interessato telefonare subito a Remo 335.7472349
                   NUOVA Notturna Rifugio JERVIS del Prà.                  Val Pellice
Remo 335.7472349
Pedule, Bastoncini Pila Frontale
500